MARCO MANINI

Corso ragazzi ottobre 2017 (17)CURRICULUM VITAE

Marco Manini nel 1996 si laurea alla Facoltà di Architettura.
Inizia a lavorare con i i bambini, sia nel periodo scolastico che nei mesi estivi, facendo prima l’animatore e poi il coordinatore di attività ludiche-espressive. Dove sviluppa ottime capacità relazionali e comunicative acquisite attraverso l’esperienza maturata sia in ambito accademico che lavorativo; acquisisce una particolare predisposizione al lavoro di equipe, conseguita negli anni con diversi lavori, in ambito sociale e culturale nell’organizzazione di eventi e manifestazioni culturali.
Dal 2010 al 2017, illustra la rivista-libro “Inventario” Edizioni Corraini.
Dal 2013 al 2017 è responsabile dei centri ricreativi di Sesto San Giovanni nelle scuole per l’infanzia e nelle scuole primarie.
Dal 2001 al 2017 è responsabile del progetto “BreraGioca”, e propone direttamente a scuole, Istituzioni, musei progetti didattici legati all’ Arte.
Progetta e conduce percorsi animati ludico-educativi sui capolavori di Brera in decine di scuole dell’Infanzia, scuole Primarie e scuole Secondaria del territorio Lombardo, coinvolgendo circa 3000 bambini-ragazzi all’anno; nelle attività, oltre ai laboratori a scuola, sono previste visite guidate e animate all’interno del Museo.
1998-2002 / 2007 -2017 Progetta e conduce, in collaborazione, corsi annuali per animatori sui servizi (CRE,CAG,pre e post scuola) per la Coop. sociale “Icaro 2000”, via Maffi 112, 20099 Sesto san Giovanni (MI)
Nell’Aprile 2016, Illustra il catalogo della Mostra “Anni Luce” alla XXI Triennale di Milano.
Nel Febbraio 2015, presso l’Associazione “Museo in Erba” di Bellinzona (CH) si occupa dell’ideazione, allestimento e conduzione workshop “”La città all’incontrario” nell’ambito della mostra “Le porte della fantasia”
Nel Novembre -Dicembre 2014, per “Castellinaria” al Festival internazionale del cinema giovane – Comune di Bellinzona (CH) è curatore della mostra “Le Macchine del PreCinema” realizzate da Claudio Vigoni ed in collaborazione di C. Vigoni e Massimiliano Chinelli: ideazione percorsi didattici sulle “macchine”, cura dell’allestimento e della formazione degli operatori. La visione e i percorsi didattici della Mostra “Le macchine del PreCinema”, al Castelgrande di Bellinzona, sono stati proposti alle scuole di tutto il Canton Ticino per tutta la durata del Festival internazionale del cinema giovane di Bellinzona (CH).
Sempre nel 2014, vince il XXIII “COMPASSO D’ORO” , ADI 2014 : “Compasso d’Oro ad “Inventario – tutto è progetto” per la capacità di sintetizzare argomenti culturalmente elevati con leggerezza, illustrandoli con una forte identità visiva e qualità del prodotto editoriale”.
Nel 2014, ad Arcore: Ideazione progetto “Il gesto ritrovato” e conduzione laboratori , in collaborazione con “natura e Arte” e Brunella Bonfanti .
Conduce laboratori sulle opere dell’artista Ticinese Vincenzo Vela, “Il gesto ritrovato”, sia nelle scuole secondarie e primarie del comune di Arcore sia con percorsi guidati e animati nella cappella “Vela” e nelle scuderie di Villa Borromeo D’Adda. Il progetto nasce nell’ambito delle iniziative culturali-educative legate alla mostra su Vincenzo Vela – settembre-novembre 2014 – in collaborazione con il Museo Vincenzo Vela di Ligornetto (CH, Mendrisio)Illustrazioni per il catalogo della Mostra “Anni Luce” alla XXI Triennale di Milano
Il 2014, lo vede anche illustratore per Editoriale Domus SpA per il progetto “Natevo”
2011-2014, per il Centro Documentazione Residenze Reali Lombarde si occupa dell’ideazione progetto, in collaborazione, e conduzione laboratori “La Storia, le storie della vita quotidiana…in Villa”
Nella settimana tra il 15-21 ottobre 2012 cura Laboratori proposti anche durante la organizzata dal Regis (Rete Giardini Storici) con il titolo “il giardino e il gioco… il gioco nel giardino” svolti a Villa Tittoni Traversi a Desio, Villa Ghirlanda a Cinisello Balsamo, Villa Arese Borromeo a Cesano Maderno, Villa Litta a Lainate e alla Villa Reale di Monza.
Tra il 2002 -2014
Progetta e conduce corsi di formazione e aggiornamento per insegnanti delle scuole dell’infanzia e della scuola primaria e secondaria su Arte e Infanzia, tramite l’animazione, il gioco e le sue strutture, la narrazione, l’animazione teatrale e l’utilizzo dei mezzi audio-visivi.
Nel 2013 per il “MART”, museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto cura le llustrazioni per laMostra “Progettocibo.Laformadelgusto”, presenti sia in mostra al Mart che sul catalogo Mondadori-Electa, il libro-catalogo della mostra riceve successivamente, nel2016, Menzione d’Onore al XXIV “Compasso d’Oro” , ADI 2016
Nel 2012per CE.SVI.P. Lombardia si occupa del Piano formativo per personale educativo. Progetta e conduce un corso di formazione dal titolo: “Espressività: tecniche e strumenti degli aspetti teatrali e artistici nei servizi animativi”
Nel 2011-2012 per “Walt Disney Company Italia• Tipo di azienda o settore è consulente artistico ai Volumi n°1-2-3-4 di “Art Attack”
1998-2012 Per Coop. sociale “Icaro 2000”, di Sesto san Giovanni (MI) è Coordinatore CRE (centri ricreativi estivi)
Dal 1998 al 2013 coordina diversi CRE del comune di Sesto San Giovanni.
In anni diversi è il Coordinatore dei CRE della Scuola “Marzabotto”; della Scuola “XXVAprile”; dellascuola “Martiri” ; della scuola “Don Milani”; dellla Scuola “Tonale”.
Nel 2010 per Tunuè – Latina è autore di fumetti all’interno della Graphic Novel “Il paradiso delle trottole” di AaVv, pubblica una storia di cui è autore di testi e disegni.
2006-2009 per Clac snc – attualmente: Associazione Culturale Artexplora, Cesena si occupa di educazione, Arte teatro e video per l’ infanzia.
Tra il 2006 e 2009 cura l’Ideazione del progetto, in collaborazione, di sezione Didattica per il Museo d’Arte contemporanea di Lissone, e conduzione laboratori in tutte le scuole Primarie e Secondarie del comune di Lissone, comprese visite guidate e animate all’interno del Museo.
Tra il 2005 -2009 per Ert, Ente Teatrale Regionale del Friuli Venezia Giulia che è un’Associazione culturale che si occupa della diffusione teatrale, conduce laboratori da lui creati.
Nel progetto “Teatro & Scuola” propone diverse attivitàdi laboratorio: in particolare, il“Verde immaginato”-rivolto alle scuole dell’infanzia e alle scuole primarie che entra come proposta permanente del catalogo dell” ERT per la regione Friuli.
2000-2008 per Clac snc – attualmente: Associazione Culturale Artexplora di Cesena , collabora alla progettazione della mostra “100 capolavori, 100 giochi” mostra interattiva di avvicinamento alla pittura dei grandi maestri dal XIII al XX secolo. La mostra è l’ampliamento dell’esperienza di “BreraGioca”, e allarga il repertorio di opere d’arte ad autori di tutto il mondo.
Oltre a collaborare alla progettazione, tra il 2000 e il 2006, conduce diversi percorsi tematici all’interno della mostra stessa rivolti a varie fasce di età in diverse città e luoghi d’arte che l’hanno ospitata Monza,Ravenna, Ferrara, Piacenza, Alessandria, Cesena, Verbania, Saronno, Faenza, Bergamo, Pordenone, Modena.
2004-2007 a Sesto san Giovanni (MI) Per Animatore – educativa di strada – progetto “PreAdo onTheRoad”
Fa parte dell’ equipe di operatori del progetto “PreAdo onTheRoad”, centro di aggregazione “mobile” e itinerante in piazze e luoghi diversi sul territorio di SestoSanGiovanni rivolto ad adolescenti e pre-adolescenti; un CAG “su ruote”
Tra il 1997-2005 per Clac snc – attualmente: Associazione Culturale Artexplora, Cesena per Educazione, Arte teatro e video per l’ infanzia progetta, organizza, conduce laboratori; si occupa dell’allestimento e delle scenografie e collabora alla direzione artistica per le 7 edizioni di “ArteinGioco” al parco di Villa Borromeo ad Arcore. “ArteinGioco” è una manifestazione con laboratori, mostre interattive, seminari, performances e spettacoli sull’arte e il patrimonio artistico per ragazzi, scuole e operatori.
2005 Per Edizioni PulcinoElefante , Illustra il libro “Città vissute: Barcellona” con immagini poetiche di Daniele Manini a tiratura limitata e stampa a mano per PulcinoElefante.
Nel 2002 Per Tecniche nuove, Milano crea Articoli e illustrazioni a pagina intera sui rapporti tra Architettura e fumetto per la rivista “Bagno & Cucina”
1996-2001 per Clac – Educazione, Arte teatro e video per l’ infanzia, cura la co-progettazione, animazione e conduzione laboratori “BreraGioca”; dal 1996 il progetto diviene una delle proposte permanenti della Pinacoteca di Brera, Milano.
Progetta e conduce percorsi animati ludico-educativi sui capolavori di Brera in decine di scuole dell’infanzia, scuole Primarie e scuole Secondaria del territorio Lombardo; nelle attività, oltre ai laboratori a scuola, sono previste visite interattive guidate e animate all’interno del Museo.
Nel 1997-2000 per Rap, centro di aggregazione giovanile, di Cormano (MI) è Animatore e coordinatore attività ludiche e artistico creative e conduce laboratori artistico-creativi di manipolazione ed esplorazione ludica e animazione usicale con ragazzi pre-adolescenti e adolescenti.
Nel 1999 per Einaudi editore – Edizioni di comunità, Torino Illustra i nove racconti che compongono il libro “Narrare gli oggetti – Nove scrittori per la Triennale di Milano” .Racconti di Aldo Nove, Ernesto Franco, Bosonetto Marco, Andrea Canobbio, Daniele Del Giudice, Galiazzo Matteo, Dario Voltolini.
Nel 1999 per Activa Design Management – DDE di Milano scrive articoli sul rapporto tra Architettura e fumetto.
Nel 1994-1996 per Albatros System – Domino srl di Spilimbergo (PN) Progetta in collaborazione, con il gruppo ‘Cazzaniga,Manini,Ottoboni’, diverse soluzioni per vasche e doccie: entrano in produzione, su disegno di ‘Cazzaniga, Manini, Ottoboni’, la doccia multifunzionale “Akira” e la vasca idromassaggio “Margarita” (tuttora in produzione)
Nel 1993-1996 per la Coop. Padeia ’92, di Villasanta (MB) si occupa di animazione ludico – teatrale nelle scuole Materne, Elementari e Medie inferiori, proponendo dei giochi-spettacolo nei quali il bambino apprende giocando e interagendo con l’evento scenico.
Nel 1992-1996 per la Coop. Padeia ’92, Via Montello 8, di Villasanta (MB) è animatore al CRE (Centro ricreativo estivo) presso Cascina San Fedele, all’interno del parco di Monza, nei mesi di Giugno, Luglio e Agosto.
Nel 2005 “Arte in Gioco”, Villa Borromeo, Arcore espone i suoi lavori “duecentoXsettantacinque” e “centonovantaXcinquantuno” all’interno dell’installazione nei giardini di villa Borromeo dal titolo “Inquiete Figure”
2003 per “Arte in Gioco”, Villa Borromeo – Arcore, espone i suoi lavori “duecentoXsettantacinque”.
Nel1998 per “Dam a Trà ”, Circolo culturale Bertolt Brecht, Milano cura la mostra del gruppo “C’è tutto Novembre per pensarci”
Nel 1996 cura la mostra collettiva dal titolo “L’oggetto In-Stabile” , Open Art Cyber Café, Lissone (MI)
Nel 1995 fa parte del progetto “Dinamite Tour” per la rivista di fumetti Granata Press di Bologna in una mostra collettiva di con la storia “Amicizia, U2 e armonia…” di cui è autore dei disegni e co-autore della sceneggiatura. Espone, con gli altri autori, all’interno del “Dinamite Tour”, mostra itinerante che tocca le manifestazioni sul fumetto più rappresentative del ‘94 -’95, Treviso, Roma, Cremona, Perugia, Senigallia etc.

Nel 1994 “Prato ’94”, Prato (PO)
Nell’ambito della mostra del fumetto, è tra i venticinque selezionati per il Premio ‘Pier Lambicchi’: espone il racconto a fumetti “Rifiuti”, di cui è autore dei disegni e co-autore della sceneggiatura.
Nel 1993 per “Do It-Post It”, “Peggy GUGGENHEIM Collection” di Venezia con il gruppo “C’è tutto novembre per pensarci”, crea, realizza ed allestisce la mostra “Do It-Post It” alla “Peggy GUGGENHEIM Collection” di Venezia.
Per “Sproing”, Pontedera (PI), nel ’93 espone, nella sezione dedicata alla violazione dei diritti umani curata da Amnesty International, il racconto a fumetti “Incontri”, di cui è autore dei disegni e co-autore della sceneggiatura.
Nel 1992 per “Biennale dei giovani artisti dell’Europa mediterranea” , Valencia, Spagna, partecipa e Vince, in collaborazione, la selezione del concorso per la “Biennale dei giovani artisti dell’Europa mediterranea” di Valencia, con il progetto “La Vasca Mondana” e rappresenta in Spagna il Design Italiano.
Nel 1992, per “Tah Toh Tih”, Spazio Calvi, Milanomostra del gruppo “C’è tutto Novembre per pensarci” di cuiè uno dei fondatori.
Nel 1991 con “Hit Hot Hat”,per Galleria Loft Arte Club, Valdagno (VI) partecipa alla mostra del gruppo “C’è tutto Novembre per pensarci”.
Il disegno, la pittura, l’illustrazione, il fumetto e l’ espressione artistica in generale sono parte integrante delle attività che svolge tuttora.
Il suo lavora lo porta a presenziare a seminari, lezioni e videoconferenze sul rapporto tra architettura e fumetto:
• 1992, Facoltà di Architettura del Politecnico di Milano, lezione su Andrea Pazienza all’interno del corso di Corrado Levi ; • 1997, Facoltà di Architettura del Politecnico di Milano, lezione dal titolo “Cemento e Nuvole”, all’interno del seminario “Alleggerire” del corso di Marisa Galbiati ;• 1998, Seminario “Città di Carta”, organizzato dall’ISAD, presso l’ordine degli Architetti di Milano, invitato come relatore insieme a Giancarlo Ascari, Sergio Bonelli, Marisa Galbiati, Franco Raggi; • 2005, Manifestazione “Bande Disegnate”, Monza (MB), fumetto e cinema d’animazione, videoconferenza dal titolo “Cemento e Nuvole. Architettura e fumetto” • 2005, Biblioteca Civica di Lissone (MB), videoconferenza dal titolo “Cemento e Nuvole. Architettura e fumetto” all’interno dell’evento “La notte dei libri”; • 2006, Galleria Civica d’Arte moderna di Trento, videoconferenza dal titolo “Cemento e Nuvole. Architettura e fumetto” . • 2010, Facoltà di Architettura ambientale di Piacenza, Politecnico di Milano, lezione su “Architettura e Fumetto” all’interno del corso di Anna Barbara.
Marco Manini si è occupato inoltre di musica, suonando le componendo musica e testi, facendo parte di vari gruppi musicali dell’area milanese tra cui : “Faded Image” (1983-1989) e “Underground Life” (1985 -1992).